2i Rete Gas | 2i Rete Gas per i clienti finali | Contatore elettronico gas

Contatore elettronico gas

2i Rete Gas è impegnata nell’installazione presso i clienti finali del gas di un gruppo di misura con nuove funzionalità : il CONTATORE ELETTRONICO.

 

 

Le attività, le tempistiche e le modalità di questo processo di innovazione del sistema di misura sono regolate dalla Delibera 631/2013/R/gas ( che ha sostituito la precedente deliberazione ARG/gas 155 del 22/10/2008).

 

 

Questo obbligo di innovazione del parco misuratori, interesserà tutti i punti di riconsegna delle reti di distribuzione del gas secondo caratteristiche funzionali diverse e con una graduale pianificazione temporale. Il processo di innovazione tecnologica nel settore della misura del gas consentirà tra l’altro:

 

  • Una maggiore consapevolezza dei consumi da parte dei clienti finali .
  • La possibilità di leggere da remoto , ad intervalli prestabiliti, i volumi di gas consumati.
  • Eliminare l’impiego di stime per la fatturazione dei consumi e la necessità di conguagli.
  • Miglioramento della qualità del servizio di misura di vendita e di distribuzione del gas naturale.

TEMPISTICHE PREVISTE DA AEEGSI

La delibera interesserà tutti i punti di riconsegna delle reti di distribuzione del gas secondo caratteristiche funzionali diverse e con una pianificazione temporale graduale.

 

I NUOVI CONTATORI SARANNO DOTATI DI

  • Registri totalizzatori del prelievo incrementale , organizzati per fasce multi orarie.
  • Registri della curva di prelievo degli ultimi 70 giorni .
  • Auto diagnosi per la verifica del corretto stato di funzionamento.
  • Display indicatore per la visualizzazione dei dati riguardanti consumi, data e ora e valore del registro totalizzatore corrente.

I PROSSIMI PASSI

2i ReteGas è già impegnata nella realizzazione di un sistema di telelettura e telegestione dei contatori del gas per uso domestico (calibri G4 e G6), e sta provvedendo ad informare i clienti finali, per mezzo di opportune comunicazioni scritte, del piano di ammodernamento previsto e dell’innovazione tecnologica che sarà introdotta con l’installazione di un nuovo contatore elettronico del gas. Tali attività non avranno alcun costo per il cliente finale.

 

Il primo obiettivo, come previsto dall’ AEEGSI, è quello di sostituire il 3% del nostro parco contatori, circa 115.000 contatori, per il 2014. Siamo fiduciosi di poter raggiungere questo traguardo e la corsa all’obiettivo è già cominciata. Partiremo con la sostituzione dei contatori tradizionali del gas in diversi comuni su tutto il territorio italiano dove opera 2i Rete Gas, e già a partire dal 2015 proseguire con il piano di roll-out massivo su tutti i comuni ove 2i Rete Gas è concessionaria, fino al raggiungimento del 60% di apparati sostituiti nel 2018, così come previsto dalla Deliberazione 631/2013/R/gas.

 

FAQ: adeguamenti contatori Classe ≥ G10

1) Perché adeguiamo il suo Gruppo di Misura?

2i Rete Gas intende rispondere alla Delibera 155/08 ed essere attenta all’innovazione tecnologica per migliorare il rapporto con il cliente in termini di semplicità, rapidità e trasparenza.

2) Cosa comporta l’adeguamento?

L’intervento minimo prevede l’installazione di un correttore elettronico di misura. Laddove strettamente necessario, l’intervento massimo richiederà l’installazione di un contatore gas e di un correttore elettronico di misura.

3) Cos’è un correttore elettronico?

È un apparecchio munito di sensori di pressione e temperatura che esegue in automatico il calcolo del volume di gas prelevato dall’impianto del cliente. Tale apparato viene installato soltanto sui gruppi di misura ove il calibro del contatore è maggiore o uguale a G40.

4) Quando verrà effettuato l’adeguamento?

L’installazione/adeguamento verrà effettuato in un periodo compreso fra i tre e i nove mesi successivi alla ricezione della prima lettera informativa sulla Delibera 155/08 e sulla natura dell’intervento.

5) Come sarò informato della data di intervento?

Il cliente sarà avvisato/contattato dieci giorni prima dell’intervento, concordando la data dell’intervento stesso.

6) Posso decidere di non cambiare il contatore?

In base al contratto di fornitura del gas, il contatore è un apparecchio di proprietà di 2i Rete Gas, pertanto il cliente non può decidere se procedere o meno con la sostituzione del contatore.

7) L’operatore che interviene è riconoscibile?

Sì, ogni addetto è dotato di un tesserino di riconoscimento che riporta foto, dati personali e nome dell’impresa appaltatrice incaricata da 2i Rete Gas S.p.A. dell’installazione di un nuovo contatore con un numero di protocollo riportato sul tesserino.

8) Bisogna pagare qualcosa?

L’adeguamento/sostituzione non comporterà alcun costo a carico dell’utente. Nessun operatore incaricato della sostituzione può richiedere denaro per le operazioni di modifica sul contatore elettronico.

9) Quanto tempo occorre per l’intervento?

L’adeguamento/sostituzione avrà una durata limitata che solitamente non supera le due ore. Si chiede al cliente la cortesia di facilitare l’accesso al contatore, in modo da semplificare e accelerare l’attività.

10) Durante l’intervento è interrotta l’erogazione?

In alcuni casi l’intervento potrebbe comportare l’interruzione dell’erogazione del gas per ragioni di sicurezza.

11) Dove viene collocato il nuovo contatore?

Compatibilmente con le esigenze logistiche, in caso di sostituzione, il nuovo contatore sarà installato al posto del vecchio contatore.

12) Quali sono le informazioni che leggo sul display?

Sul display si può visualizzare la data, lo stato del dispositivo e il valore del volume misurato.

13) Se il display è spento, il sistema sta funzionando?

Per ridurre al minimo il consumo delle batterie presenti all’interno del sistema, il display è in modalità di standby e non è possibile visualizzare i dati finché non viene acceso tramite il pulsante. Dopo un periodo di inattività il display tornerà in modalità standby.

14) Cos’è la verificazione periodica?

È il controllo metrologico legale periodico che, a norma di legge deve essere effettuato sui dispositivi di misura del gas conformi alla Direttiva Mid.(Contatore e Correttore)

  • Ha un costo?

    No. È gratuita

  • Necessita interruzione del servizio?

    Per la verifica del dispositivo di conversione del gas (correttore) non è necessaria alcuna interruzione del servizio. (Fino al 2021  solo correttori)

  • Chi la farà?

    La verifica verrà eseguita da un Organismo di Ispezione  indipendente (di terza parte) in conformità a quanto disposto dall’attuale regolamentazione NORMATIVA (DM 75/12)

  • Come posso riconoscere l’operatore?

    L’operatore sarà munito di tesserino di riconoscimento e dovrà avere accesso al solo gruppo di misura del gas

  • È possibile richiedere questa verifica su altri contatori?

    È possibile, contattando la propria società di vendita, richiedere una verifica del gruppo di  misura in conformità a quanto previsto dalla deliberazione 574/13

FAQ: adeguamenti contatori Classe G4 e G6

RISPOSTE ALLE DOMANDE DEI NOSTRI UTENTI

 

1) Chi è 2i Rete Gas?

2i Rete Gas rappresenta il secondo operatore italiano nel settore della distribuzione del gas naturale. E’ attiva sull’intero territorio nazionale con 57.400 Km di rete gestita e oltre 3,8 Milioni di utenti serviti dalla rete.

L’elenco dei Comuni sui quali operiamo può essere consultato al seguente link:

http://www.2iretegas.it/chi-siamo/dove-operiamo/#comuni_download

2) Perché 2i Rete Gas sostituisce i contatori del gas?

In riferimento a quanto previsto dalla deliberazione dell’Autorità per l’Energia Elettrica ed il Gas 631/2013/R/GAS in Italia, nei prossimi anni, verranno progressivamente sostituiti i contatori del gas con nuovi contatori elettronici.

Lo scopo di tale innovazione tecnologica è quello di favorire una maggiore consapevolezza dei consumi da parte dei clienti, e contemporaneamente promuovere lo sviluppo di un sistema di mercato del gas naturale avanzato.

2i Rete Gas è il primo distributore in Italia ad avviare questo importante piano di innovazione tecnologica.

3) Che vantaggi si hanno con la sostituzione del contatore del gas?

Con il contatore elettronico del gas il cliente potrà visualizzare sul display i dati dei propri consumi (data, ora e valore dei consumi di gas totalizzati), oltre alle informazioni per la verifica del corretto stato di funzionamento dell’apparecchiatura (diagnostica).

Mediante la nuova funzionalità di lettura a distanza (telelettura) dei dati di prelievo, non sarà più necessario comunicare la lettura del contatore del gas.

La telelettura dei contatori del gas permetterà una misura dei volumi più aderente al loro andamento effettivo nel tempo, eliminando l’impiego di stime per la fatturazione dei consumi e la necessità di bollette di acconto e conguagli*.

*Salvo casi eccezionali di temporanea impossibilità di rilevare a distanza la lettura dei consumi.

4) E’ necessario pagare un corrispettivo per l’intervento?

La sostituzione del contatore del gas è gratuita e non comporta alcun costo a carico dell’utente. Nessun operatore incaricato da 2i Rete Gas per l’intervento può richiedere denaro per le operazioni di sostituzione del contatore del gas ed installazione di un nuovo contatore elettronico.

5) Cosa comporta l’intervento?

L’intervento comporta la rimozione dell’attuale contatore del gas e l’installazione di un nuovo contatore del gas elettronico. Dopo l’installazione del nuovo contatore elettronico del gas, così come previsto dalla deliberazione dell’Autorità per l’Energia Elettrica ed il Gas ARG/gas 574/13, sarà effettuata una prova per verificare lo stato dell’impianto e la relativa messa in sicurezza.

6) Dove viene collocato il nuovo contatore del gas?

Il nuovo contatore elettronico del gas verrà , nella maggior parte dei casi , installato esattamente nello stesso posto dove è attualmente collocato il contatore del gas da sostituire.

7) Quali sono le funzionalità del contatore elettronico del gas?

Il contatore elettronico del gas consentirà la lettura a distanza (telelettura) dei dati di prelievo e la gestione a distanza (telegestione**) del contatore per la sua diagnostica e per la gestione da remoto dell’utenza.

Il contatore elettronico del gas disporrà di un display per la visualizzazione al cliente dei dati sui propri consumi (data, ora e valore dei consumi di gas totalizzati), oltre alle informazioni per la verifica del corretto stato di funzionamento dell’apparecchiatura (diagnostica).

**Funzionalità attivabile soltanto per i gruppi di misura con contatore di calibro uguale a G4 e G6.

8) Se il display è spento, il sistema sta funzionando?

Per ridurre al minimo il consumo delle batterie presenti all’interno del sistema, il display è in modalità di standby e non è possibile visualizzare i dati finché non viene acceso tramite il pulsante. Dopo un periodo di inattività il display tornerà in modalità standby.

9) Quando verrà effettuato l’intervento?

L’intervento verrà effettuato seguendo il piano temporale previsto dall’AEEGSI. Il cliente, una volta ricevuta una comunicazione scritta con sufficiente anticipo rispetto alla data dell’intervento, sarà contattato telefonicamente per concordare la data di intervento.

10) Come sarà informato il cliente della data di intervento?

Come stabilito dall’Autorità per l’Energia Elettrica, il Gas ed il Sistema Idrico, sarà cura di 2i Rete Gas comunicare con almeno 10 giorni di preavviso la data di esecuzione dell’intervento e/o contattare il cliente per concordare uno specifico appuntamento.

11) L’operatore che interviene presso il contatore del gas è riconoscibile?

Si, ogni addetto è dotato di un tesserino di riconoscimento che riporta la foto, i propri dati personali ed il nome dell’impresa appaltatrice eventualmente incaricata da 2i Rete Gas dell’installazione del nuovo contatore elettronico del gas.

12) Quanto tempo occorre per l’intervento?

La sostituzione del contatore del gas avrà una durata limitata che non supera le due ore. Si prega cortesemente il cliente di fare il possibile per facilitare l’accesso al contatore, in modo da semplificare ed accelerare l’attività del personale addetto.

13) Durante l’intervento è interrotta l’erogazione del gas?

L’intervento di sostituzione del contatore del gas richiederà l’interruzione dell’erogazione del gas per il tempo strettamente necessario ad effettuare il lavoro in sicurezza.

14) Si può decidere di non cambiare il contatore del gas?

In base al contratto di fornitura del gas, il contatore è un apparecchio di proprietà di 2i Rete Gas, pertanto il cliente non può decidere se procedere o meno con la sostituzione del contatore.

15) I dati che transitano per mezzo della lettura a distanza (telelettura) garantiscono la privacy?

I dati rilevati tramite il nuovo sistema di lettura a distanza dei contatori del gas, sono unicamente quelli essenziali per la misura dei volumi consumati dal cliente, in conformità alle normative vigenti e vengono trasmessi e gestiti in modo da garantire la totale privacy di ciascun cliente.

16) E’ possibile richiedere una verifica metrologica del contatore del gas?

Secondo le disposizioni dell’Autorità per l’Energia Elettrica, il Gas ed il Sistema Idrico (deliberazione AEEG 574/2013/R/gas), qualora il cliente lo ritenesse opportuno, prima della sostituzione del contatore è possibile richiedere tramite il proprio venditore di gas, ovvero tramite la società con cui il cliente ha stipulato il contratto di fornitura del gas, una verifica metrologica (di corretto funzionamento) dell’attuale contatore.

17) Quali sono i contatori che possono essere sottoposti a verifica metrologica?

Tutti i tipi di contatori del gas installati presso il cliente finale, oggetto di sostituzione con i nuovi contatori elettronici, potranno essere sottoposti a verifica metrologica.

18) Cosa è necessario fare per chiedere la verifica metrologica del contatore del gas?

Il cliente può inviare una richiesta di verifica metrologica del contatore del gas al proprio venditore di gas sin da subito oppure entro 15 giorni solari dalla data di sostituzione del contatore.

Il cliente dovrà confermare al proprio venditore di gas l’accettazione delle condizioni che saranno comunicate dalla propria società di vendita per la verifica metrologica del contatore.

19) La verifica metrologica del contatore del gas comporta delle spese per il cliente?

A seguito di verifica del contatore, qualora non si evidenzino errori di misura superiori ai limiti di tolleranza previsti, gli importi per le spese di verifica comunicati dalla società di vendita saranno addebitati al cliente finale.

Se, invece, la verifica dovesse evidenziare errori di misura superiori ai limiti di tolleranza previsti, le spese saranno a carico dell’azienda.

20) Quali sono gli importi applicati per la verifica del contatore del gas?

La società di vendita, alla quale il cliente richiede la verifica metrologica, comunicherà gli importi da applicare.

Tali prezzi sono riportati anche nel sito di 2i Rete Gas al link:

http://www.2iretegas.it/societa-di-vendita/prezzi-per-lesecuzione-delle-prestazioni/

21) Dove avviene la verifica metrologica del contatore del gas?

La verifica metrologica del contatore del gas avviene presso una sala prove di una società incaricata e certificata per svolgere tale verifica, scelta da 2i Rete Gas.

22) E’ possibile assistere alla verifica metrologica del contatore del gas?

Il cliente può assistere alla verifica metrologica facendone espressa richiesta alla propria società di vendita nel momento dell’accettazione dei costi.

23) Chi avviserà il cliente della data della verifica metrologica del contatore del gas?

La società di vendita nel momento in cui riceverà comunicazione da parte di 2i Rete Gas, avviserà il proprio cliente circa la data della verifica metrologica del contatore del gas

24) Dopo quanto tempo sarà disponibile il risultato della verifica metrologica?

Sarà cura di 2i Rete Gas inviare il risultato della verifica metrologica alla società di vendita entro 20 giorni lavorativi a partire dal giorno in cui ha ricevuto la richiesta di verifica.

25) Se la data di consegna del risultato non viene rispettata, si ha diritto ad indennizzo?

Il cliente avrà diritto ad un indennizzo del valore di 35€ qualora, per cause imputabili a 2i Rete Gas, la verifica del contatore verrà eseguita oltre il tempo massimo previsto.

26) Cosa succede se la verifica evidenziasse errori di misura superiori ai limiti di tolleranza previsti?

Se la verifica dovesse evidenziare errori di misura superiori ai limiti di tolleranza previsti, al cliente non sarà addebitata alcuna spesa di verifica, e si procederà alla ricostruzione dei consumi sulla base dell’errore rilevato, come previsto dalla deliberazione dell’AEEG ARG/gas 574/13 e s.m.i.

 

Documenti

Delibera ARG/gas 631 del 27 Dicembre 2013 , 631/2013/R/Gas

Allegato A alla Delibera ARG/gas 631 del 27 Dicembre 2013 , 631/2013/R/Gas

Nota ANIGAS ART. 8 Del. 155/08 (PDF 122kb)

Manuale d’uso AEM G4 elettronico

Manuale d’uso LANDIS G4 elettronico

Manuale d’uso MTS G4 elettronico

Manuale d’uso SAMGAS G4 elettronico

L’ informativa “Uscita emettitore di impulsi”, è stata redatta dall’Associazione Anigas (aderente a Confindustria) tra i cui associati figura anche 2i Rete Gas S.p.A. (ex Enel Rete Gas S.p.A.).

Top